L’abito fa il fidanzato

Mentre davo ancora un’occhiatina ai profili di Parship e ad alcune richieste di contatto che ho ricevuto in questi giorni, mi sono resa conto, di quanto fosse importante nella valutazione della persona, la sua professione

E’ una delle prime cose che guardi. E spesso può suscitare subito interesse e attrazione per quel profilo.

 

 Eh si cari miei, l’abito fa il monaco. O meglio, l’abito fa il fidanzato in questo caso

Mio padre faceva l’idraulico ed era l’uomo più spettacolare del mondo.

Però poi mi soffermo sui profili in cui le professioni sono ben altre.

Non è una questione di quanto guadagni, ma di prestigio che suscita la professione.
E non sono solo io a dirlo, pare che per le single milanesi (la fonte è proprio Parship ) i mestieri più sexy siano :

Dottore 40%

Avvocato 35%

Architetto 29%

E non siamo solo noi donne ad essere le sole a prendere in considerazione queste cose, sapete quali sono invece per i maschietti single milanesi i mestieri più sexy?

 

Medico 30%

Artista 27%

Assistente sociale 24%

Qui l’indagine a cui mi riferisco

 

Allora io mi rivedo nella statistica in pieno, avere un fidanzato medico mi darebbe sicurezza, visto che ogni volta che ho avuto a che fare con quella categoria per problemi di salute (miei o di miei cari) mi sono sempre sentita persa e nelle loro mani, qualcuno che se ne intende vicino a me farebbe la differenza in questi casi.

Uomo avvocato? Idem, Oggi se dici che tuo marito è avvocato, chissà perché ma la gente ti tratta con più riguardo

Moroso architetto? Che dire fa fico. E’una professione affascinante.

E invece gli uomini pare che siano più romantici di noi, anche loro adorano la donna medico (come biasimarli), ma il fatto che siano attratti poi da un’artista e da un’assistente sociale rivela comunque il desiderio di una donna meno “in carriera” e più  “sensibile o altruista”.

Uno a zero per voi. Io dall’uomo artista me ne guardo bene, mi fanno paura. Senza regole, pazzerelli..Idem per gli uomini Assistenti sociali, per la società in cui si vive è fin troppo badare a se stessi e alla propria famiglia, come fanno a fare tutto?

Parlando di cose più leggere su come vivono I single a Milano, nella stessa ricerca leggevo (e ahimè mi ritrovavo ancora, sono così scontata???) che le cose che amano fare di più sono: uscire a bere drink e cocktail, le vacanze al mare (ce l’ho e ce l’ho) e dormire con la finestra aperta (questo non mi piace)

Dove vanno i single a milano a divertirsi?

 Zona dei Navigli (anche se ci vado più d’estate che d’inverno, ce l’ho anche questa, più il giovedi e il venerdì, perché il sabato è under 30)

Piazza del duomo (qui direi un bel giretto al sabato pomeriggio è sempre gradito)

Castello Sforzesco (si qui puoi rischiare anche il sabato con diversi locali over 30 )

Insomma sono una perfetta single milanese, non so se è un bene o un male, ma so che vuol dire che prima o poi da qualche parte uno che fa le stesse cose che faccio io salterà fuori 

 

Amelie

 

 

 

 

L’abito fa il fidanzatoultima modifica: 2011-03-07T08:09:00+01:00da amelie2010
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “L’abito fa il fidanzato

  1. Cara Amelie, come sempre concordo con te! Anch’io perfetta single milanese, costretta a vivere nel pavese, ma che trascorre tutto il suo tempo (libero e lavorativo) a Milano! Non c’è niente da fare… lì ho i miei punti di riferimento!
    Per quanto riguarda i mestieri, difficile definirli sexy o più attraenti di altri. Forse più semplicemente noi donne cerchiamo nel nostro compagno sicurezza e protezione…. e con questo ho detto tutto!
    Un abbraccio stellina! Mari

  2. ma buon giorno!!!
    ed eccomi qua a commentare di prima mattina ed inizio settimana, io non sono iscritto a parship o altro di simile, me ne dovrei dolere?forse si
    la prendo come pura statistica fine a se stessa perchè non guardo la professione che svolgono le persone ma piuttosto il loro modo di essere,
    mi sembrava giocassi alle figurine, ce l’ho e ce l’ho, ce l’ho…manca….in fondo siamo tutti catalogati…anche chi pensa di essere fuori dal coro(verso alla famosa bibita 🙂 )…catalogati dagli altri che poi siamo noi…
    ciao:) e buon inizio di settimana
    p.s. peccato non rientro in nessuna categoria sopracitata 🙁 🙂 🙂

  3. Da una statistica del Federal Bureau of Investigation da parte dei suoi piu’ quotati e stimati psicologi, il 67,7 % delle serial killer femmine aveva il padre idraulico ed era single….
    Mio Dio….in questi tempi dove il presidente del consiglio insegna che l’immagine è tutto e il cervello basta il suo (vedi risultati) non posso credere che in un sito che parla d’amore si cada nella trappola dell’abito e il monaco…
    Il profilo del single Milanese poi è il piu’ facile di tutti (non avrei indovinato solo la finestra aperta mannaggia)….
    Con tutto l’affetto le tue fonti mi fanno sorridere Amelie.
    A proposito….Ilse Koch, la cagna di Buchenwald da giovinetta lavorava in fabbrica..poi come bibliotecaria e per un breve periodo come assistente sociale…brrrrrr…le assistenti sociali mi fanno venire un brivido… : )
    Franz

  4. Scusate se mi sono persa un pò negli ultimi tempi
    Eccomi qua a rispondere ai vostri commenti.
    Come dice Mary, mi sembra di aver agitato un pò gli animi maschili….Ma su dai, io mi sono innamorata di un meccanico, un webmaster eppure di un disoccupato..ma quelle sono statistiche sui mestieri considerati più sexy, diciamo “sulla carta”…si parla di desideri, ideali…è chiaro che nel mondo delle favole Cenerentola si innamora del Principe Azzurro, poi nella realtà le cose spesso sono diverse. L’amore quando arriva, arriva e non guarda in faccia nessuno…
    E stando ad alcune statistiche citate da Franz, potrei anche essere una serial killer…magari pure con doppia personalità e non me ne ero resa ancora conto…
    Vuoi vedere che sono ancora single perchè ho ucciso tutti i miei exfidanzati :-???

    Baci e Abbracci a tutti

Lascia un commento