La vicina di casa

Siamo quasi a fine febbraio e da dicembre ho una vicina di casa nuova che non avevo ancora avuto modo di conoscere (che maleducata che sono…ma concedetemelo sono stata presa da mille cose, tra problemi di salute, lavoro e secondo lavoro con gli incontri online!!)

Abbiamo i balconi confinanti e gli appartamenti veramente ultraattaccati (in origine doveva essere un unico appartamento mansardato, e poi ne hanno ricavati due)..per cui veramente strano non esserci mai incrociate

Stasera stavo rientrando alle 21.30 dopo una cenetta sushi veloce per tirarmi su e mi sento chiamare…”Amelie” (ovviamente mi ha chiamato con il mio vero nome, ma qui non lo svelo lo sapete già 🙂

“Si sono io”  “Ciao, piacere, io sono Carol, la tua vicina”.

Mi sono scusata per non essermi presentata prima. Per non aver trovato il tempo in tre mesi di uscire sul balcone o di bussare alla sua porta.
Siamo rimaste dieci minuti a parlare sul cancelletto (non l’ho invitata a salire perchè stasera avevo la casa in super disordine, tipo bomba esplosa in sala), ma mi ha fatto veramente piacere conoscerla.

Ha vissuto tre anni in Spagna (wao le ho chiesto subito se possiamo parlare in spagnolo così lo perfeziono!), ha la mia età, è single, ed è veramente , a pelle, solare e simpatica.

Ho tante amiche e tanti amici per cui generalmente non mi esalto quando conosco una persona nuova simpatica, perchè a volte fatico pure già a gestire il mio sociale..ma Carol mi ha trasmesso un messaggio positivo..

Sabato avrà una festa in casa e si scusa in anticipo se sentirò casino. Nessun problema, io sarò fuori sabato

Mi ha detto che quando arrivano i suoi amici spagnoli mi invita a fare conversazione e una sera a bere un caffè per conoscerci meglio.

Ogni volta, la vita si rinnova e ti rinnova, senza nemmeno dover suonare al campanello del vicino. E’ il vicino che suona al tuo.

Non so perchè ma sapere che un’altra ragazza, single e positiva vive accanto a me, mi ha fatto proprio bene

Proprio oggi che dopo l’ennesima visita medica mi avevano detto che forse devo rioperarmi (speriamo di no) e mi stavo perdendo d’animo, sono bastati dieci minuti di imprevisti positivi per pensare che ogni giorno può capitarti una cosa brutta e una bella…l’importante è non perdersi mai d’animo.

Amelie

PS: Oddio si è appena connesso il Tanghero su skype, menomale che sono invisibile. Mi ha invitato ad uscire questo fine settimana e io non ho proprio voglia..uffi..povero patato, ma come faccio, a dirgli, no grazie?

 

La vicina di casaultima modifica: 2011-02-21T22:04:00+01:00da amelie2010
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “La vicina di casa

  1. Amelie, sono contenta per la tua vicina. Per il Tanghero invece, se sei strasicura di non averne voglia e che comunque non ne valga la pena, beh allora meglio un NO GRAZIE che un’uscita forzata. Almeno anche lui non si illude… Medita intanto, manca ancora molto al fine settimana! Ciao. Mari

  2. magari poi si venne a scoprire che Joshua è una donna 😀 ah ah ah ah…..no no maschietto sono 🙂 però mi sa tanto che ragiono come le donne…più o meno:) se tanto mi da tanto….nooooooo….è che parlo a logica e forse in modo onesto guardando in faccia alle realtà 🙂

  3. che cosa carina ti è successa……e poi se ti fa conoscere qualche amico spagnolo caliente meglio ancora, non trovi???

    il tanghero meglio lasciarlo perdere, anche se come vedo questo non demorde!!

    aribacio, come vedi sto facendo immersione nei tuoi post, cosa che mi ero promessa di fare…….

Lascia un commento