Progetto Anima Gemella – fase due

Sullo sfondo delle feste, tra  un pranzo di Natale e i brindisi di Capodanno, ho trovato comunque un po’ di tempo da dedicare a Parship, il sito di incontri online a cui mi sono registrata qualche tempo fa. E quindi dove eravamo rimasti, vi avevo già parlato di una certa scrematura di profili. Beh ora siamo arrivati a due.

Mr R. e Mr M.

Con entrambi c’è stato un discreto e progressivo scambio di corrispondenza e reciproca autorizzazione alle foto. Tutti messaggi piuttosto brevi, ma abbastanza eloquenti da far capire qualcosa di come siamo fatti senza svelare troppo.

Mr R. mi sembra molto carino, anche nei modi, discreto, ma determinato. Bravo nel non essere invadente e a dimostrarsi al contempo interessato.

Partiva per l’ultimo e siamo rimasti che ci saremmo risenti al suo ritorno. Sembrerebbe appartenere al genere uomo rassicurante e protettivo. Determinato e anche sensibile .

 

Mr. M. invece è un po’ diverso. Sicuramente anche lui molto gentile nei modi e discreto. Ma più misterioso e difficile da inquadrare. Genere artista-musicista per intenderci. Appare e scompare ad intermittenza. Ma quando compare con poco si dimostra interessato.

Anche con lui siamo ancora in fase di lavori in corso.

Diciamo che rispecchiano bene la doppia tipologia degli uomini con cui ho avuto a che fare fino ad oggi. Quello più affidabile e serio (che in genere si innamora di me) e quello meno affidabile e più sfuggente (di cui in genere mi innamoro io). Un classico insomma. Con il primo non funziona perché alla fine finisco con il “non sentirmi innamorata”, con il secondo non funziona perché alla fine mi molla lui quando io mi sento già innamorata. Forse iniziare ad uscire con entrambi mi fa capire meglio come interagire su queste dinamiche che fino ad oggi mi hanno fatto sbarellare in ogni senso. Comunque, ad oggi, non sono ancora uscita con nessuno dei due. E sono contenta che queste feste abbiano contribuito a dilatare i tempi.

Credo che la fase 1 “Parship incontro online” presto lascerà il posto alla fase 2 “Aperitivo- primo incontro offline”.

La cosa migliore, dicono, per un primo appuntamento al buio sia un aperitivo, perché la cena è troppo lunga e se capisci subito che c’è qualcosa che non va ti viene l’ansia. Con l’aperitivo invece sai che puoi fuggire a breve o limitarti nel buffet e proporre una cena a seguire.

Certo questa cosa degli incontri online è strana, proprio perché almeno in principio sei portata a portare avanti più conoscenze contemporaneamente. Cosa che nella realtà ( a parte forse quando hai vent’anni) non fai.

Anche Mr M. & Mr R. avranno altrettante Amelie con cui stanno intessendo una conoscenza.

Devi accettare questo rischio nel momento in cui decidi di intraprendere la strada degli incontri online

Strada facendo sei il tipo è disonesto e continua a fare incontri anche quando la storia inizia a prendere una piega seria, allora non va più bene. Per quanto mi riguarda mi dovrebbero bastare uno o due uscite per capire se potrebbe funzionare oppure no.
Non credo di essere cosi fortunata da trovarmi nella situazione di avere il dubbio che con entrambi ci troviamo in una situazione di reciproco interesse ad andare avanti oltre i due appuntamenti.

Già se me ne va bene uno su due al primo colpo sarebbe una grande fortuna.

In ogni caso vediamo come va. Anche perché  nel frattempo devo ancora rimettermi del tutto da quella famosa operazione che ho fatto più di un mese fa, ho avuto ancora una ricaduta in questi giorni e anche con gli impegni mondani, le cenette e gli aperitivi ci devo andare molto cauta.

Senza contare che a metà gennaio ci sono in ballo diversi “Progetti

Anima Gemella”

-rientra dalla sua vacanza all’estero, l’architetto che mi doveva presentare mia sorella (amico del suo fidanzato), e dobbiamo fare quella famosa cenetta

– un aperitivo con il collega di una mia amica

– un’altra mia amica (quella che si sposa a luglio), mi vuole presentare un suo vecchio amico tornato single da poco (che tenera, mi ha segnato +1 al suo matrimonio e si sta pure occupando di trovarmelo questo +1)

Insomma per ora è tutto sulla carta, tutto in fase progettuale, ma ci sono in ballo ben 2 appuntamenti che arrivano dal mondo degli incontri online di Parship, e 3 appuntamenti che arrivano dal mio mondo sociale offline.

Per un totale di ben 5 potenziali “uomini” della mia vita.

Non male come inizio questo 2011, che ne dite?

 

 

Progetto Anima Gemella – fase dueultima modifica: 2011-01-03T16:27:00+01:00da amelie2010
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Progetto Anima Gemella – fase due

  1. dico che sta bene!!! io sceglierei il 2 il misterioso, trovo che le sfide siano più divertenti che le cose facili, però questo è da vedere.
    per gli altri appuntamenti vai a farli tutti è sempre una nuova conoscenza e non si sa mai….cmq io ripasso perchè la curiosità mi mangia!!!

    1 bacione

Lascia un commento