Un weekend liberamente impegnato

Sabato mattina, piove ancora, mi sono svegliata un’ora fa, ho fatto colazione e sono tornata a letto.

Mi piace quando posso dormire, alzarmi presto per fare colazione e ritornare a letto a dormire. E’ una cosa che mi da molta soddisfazione. Mi ributto nel letto e penso..”Si che bello che è dormire!”

Tutte le mie amiche che hanno figli mi raccontano che una delle cose che non possono più fare è proprio dormire quanto vogliono il sabato o la domenica.

 

Settimana scorsa una di loro ha addirittura postato su facebook” Che gioia dormire fino a tardi la domenica dopo tanti anni” Probabilmente il bimbo era al mare con i nonni…

Quindi sono fortunata per certi aspetti, giusto?

Alla fine però a furia di pensare, mi è passato il sonno e così eccomi qua, a scrivere, i miei pensieri sul mio blog direttamente dal letto…

Pensate un pò…piena e assoluta libertà di programmarsi il weekend in base alle esigenze del momento.

Adoro questa cosa.  Eh si allora vediamo, visto che ieri ho sistemato la casa, stamattina andrò a bermi un cappuccio in paese, poi farò la spesa e poi un giro al centro commerciale.

Devo comprare il regalo di compleanno a mia sorella e ad una mia collega-amica.

E poi voglio comprarmi una maglietta e un paio di jeans che ho visto in vetrina la scorsa settimana.

Primo pomeriggio; ho appuntamento in palestra con un’amica e suo marito, li ho invitati a fare la prova gratuita. Conoscendoci, finiremo nel termarium a chiacchierare tutto il tempo  (Verisea poi mi dirai se ti è piaciuta la palestra!)

Poi stasera se il tempo si sistema, sono invitata ad una grigliata sul balcone, amici di un’amica. Se continua  a piovere salta tutto ed usciremo semplicemente a bere qualcosa io e qualche amica.

Domani pomeriggio vado con mia sorella, mio fratello, il mio nipotino e mia mamma a trovare due “pseudo zii” (i nostri vicini di casa di quando eravamo piccoli, praticamente ci hanno cresciuti) che non vediamo da tanto. Lui, lo Zio Nino, ha compiuto 91 anni, lei la Zia Ada ne ha 90. Sono bellissimi.Sembrano una coppia di tartarughe uscite da un film di Walt Disney. Così lucidi ancora, brillanti, ma solo un pò più sordi e pieni di bellissime rughe parlanti che dicono” Abbiamo visto tante cose e siamo felici che si veda”

Domani sera probabilmente vedrò il mio migliore amico, Den, che si è di nuovo lasciato dalla fidanzata e boh magari gli propongo un sushino.

Quando non sei impegnata, alla fine ti riempi di impegni. Quando sei sola, alla fine sei circondata da persone.

Ha smesso di piovere. E’ uscito il sole. Sarà meglio che mi alzo ho un sacco di cose da fare.

Ma non avevo detto che potevo dormire quanto volevo?

Dormirò domani

Buon weekend a tutti i single, agli ex single, agli innamorati e agli ex innamorati.

Nessuno deve lamentarsi. Nessuno deve disperare.

La vita è una serie di momenti belli e brutti per tutti, a prescindere dal nostro status….

Non vedo l’ora di bere il cappuccio, in paese c’è un baretto dove lo fanno veramente bene…

Come ha detto qualcuno..”Non mi voglio perdere neanche un attimo di Dio”

Amelie

 

Un weekend liberamente impegnatoultima modifica: 2011-06-11T09:57:00+00:00da amelie2010
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “Un weekend liberamente impegnato

  1. ciao…volevo dormire anch’io….però un sonno agitato mi ha fatto svegliare presto….erano circa le 7….(n.d.r. non mi alzo più tardi delle 9) aperto gli occhi la prima necessità è stata il bagno…poi visto che avevo voglia di aria e dopo tutta sta pioggia la mia bambina Angie (HD….HARLEY DAVIDSON) mi chiamava a gran voce…ANDIAMO su portami a fare un giro…..così mentre l’acqua del thè si scaldava mi son vestito…colazione a base di fette biscottate e marmellata alle arance, yogurt e fermenti vivi ….forse più morti che vivi…ah ah ah ah….vabbè…mollato tutto sul tavolo e via….direzione Casale Monferrato-Vercelli-Santhià-Viverone-Ivrea e poi casa….stavolta non mi sono fermato a prendermi un favoloso marocchino che fanno in un bar di un paesino per strada…oltre la nutella…al bordo della tazzina niente di meno che granella di nocciole 🙂 una pura goduria 😉 dopo un pranzo frugale…direi doccia e poi mi faccio un regalo…visto che non me ne fanno mi premio da solo….un bel anello indiano…indiano d’America…li adoro…mentre scrivo gira un loro cd 😀 i miei mi hanno lasciato ciò che basta per una bella macchina foto digitale….dopo tanto anch’io sono caduto nell’era digitale 🙁 a me piace toccare-sfogliare le foto da un album non l’asetticità delle foto sul pc…si con dei programmi le puoi arricchire di effetti sonori…farci una specie di film….ma niente è come girarle da un album…

    ciao e scusa il romanzo 😉
    per concludere quando non devi dar retta a nessuno alla fine se ti gira di fare una cosa all’istante la puoi fare….certo manca qualcuno/a a condire la tua vita 😉

Lascia un commento